Hattila spedisce in tutto il mondo, anche nel tuo paese (Stati Uniti d'America) L'IVA e le spese di spedizione si regoleranno automaticamente in base all'indirizzo di consegna close

Arco a Cavallo

Il tiro con l'arco ha le sue radici in antiche forme di guerra, nelle mani di un guerriero a cavallo. Così, l'arco a cavallo è l'arma utilizzata per questa pratica, ed esiste da diverse migliaia di anni. Gli archi a cavallo hanno giocato un ruolo importante in molte culture del mondo. Gli archi a cavallo sono tra le armi più utilizzate nella storia. L'arma si è evoluta nel corso degli anni e secondo le culture dei suoi utenti. Anche la sua pratica è stata perfezionata. Oggi, anche se quest'arma non è più utilizzata come tale, ci sono ancora migliaia di praticanti e appassionati in tutto il mondo. Hanno modernizzato questa pratica, ma altri mantengono i metodi tradizionali. È lo stesso per la sua fabbricazione. Gli archi da cavallo sono progettati con tecniche moderne o realizzati secondo la tradizione.

Le differenze nel design degli archi a cavallo riflettono le preferenze culturali così come la disponibilità dei materiali usati per realizzarli. Al giorno d'oggi, sono state fatte diverse innovazioni nella costruzione dell'arco, come ad esempio la giuntura a V.

Come praticare il tiro con l'arco a cavallo?

L'uso del tiro con l'arco a cavallo richiede un grande know-how. In effetti, devi padroneggiare il tuo cavallo, ma anche il tuo arco. La concentrazione e la precisione sono importanti. Sono quindi essenziali competenze avanzate di equitazione. Quando si maneggia l'arco e le frecce, non c'è una mano che tenga le redini. Così, il cavaliere deve essere in grado di controllare il suo cavallo solo con il suo peso e le sue gambe. Deve anche concentrarsi sul movimento e ritirare le sue frecce dalla faretra, poi continuare ad avanzare senza mancare il bersaglio.

Tutte le razze di cavalli sono adatte al tiro con l'arco a cavallo. Va notato che nei tempi antichi, alcuni giapponesi erano soliti cavalcare i pony. La cosa principale è che il cavallo deve essere ben addestrato e abituato al suo cavaliere. Non deve avere paura dei movimenti o delle frecce appuntite. Un cavallo ben condizionato non sarà spaventato da un proiettile o da un altro pericolo sul campo. Continuerà ad obbedire ai comandi del suo cavaliere.

Tiro con l'arco a cavallo oggi (competizione e formazione)

Oggi, il tiro con l'arco a cavallo è uno sport a sé stante. È riconosciuto in tutti i paesi del mondo e ci sono anche diverse associazioni in Europa e negli Stati Uniti che sostengono gli appassionati di tiro con l'arco nella loro pratica. Esiste persino un'associazione internazionale di arcieri a cavallo riconosciuta dall'UNESCO. Ogni anno vengono organizzati diversi concorsi nazionali e internazionali. Riuniscono diverse discipline e gli arcieri si iscrivono secondo la loro competenza/livello (bersagli ungheresi e coreani, Mogu, Qabaq, ecc.).

Che tipo di arco a cavallo usare?

Oggi, un arciere a cavallo utilizza generalmente un arco ricurvo composito di circa 50-55" (ad eccezione dello yabusame giapponese, che utilizza un arco asimmetrico lungo più di 2 m) con frecce in legno, alluminio o fibra di carbonio piegate con piume di tacchino. Il cavallo è montato al galoppo o con le redini sul collo del cavallo. Come già detto, i cavalli devono essere insensibili all'arco, alle frecce e al suono del tiro.

Il tiro con l'arco a cavallo richiede una grande capacità di intagliare le frecce sulla corda mentre ci si muove con il cavallo e si tiene d'occhio il bersaglio e poi si mira al bersaglio. L'arciere deve continuamente regolare la variazione della distanza dal bersaglio e la velocità del cavallo. Infine, la sua performance è cronometrata. La formazione è quindi essenziale, perché c'è molto da padroneggiare.

Leggi tutto

Filtra per

Colore

Lateralizzazione

Marca

Potere

Disponibilità

Visualizzati 1-30 su 30 articoli